Il finale senza cerimonie di Hogan's Heroes arriva dall'era prima dei finali televisivi



Per sei anni, più del coinvolgimento americano nella seconda guerra mondiale, i prigionieri di Gli eroi di Hogan ' Luftwaffe Stalag 13 ha combattuto i nazisti dal profondo del territorio nemico. Sabotarono operazioni importanti, fornirono informazioni al comando alleato, offrirono aiuto alla resistenza e fecero del loro meglio per rendere la vita dei loro rapitori sempre più fastidiosa, giorno dopo giorno. Poi il loro lavoro è stato fatto, senza tante cerimonie. Quando la sitcom MISCUGLIO terminato, si è concluso con un evento di due ore e mezza, seguito da un pubblico da record che si è sintonizzato per vedere come gli uomini e le donne del 4077° hanno gestito la fine della guerra di Corea. quando Gli eroi di Hogan finito, è appena finito. Nessun finale. Nessuna chiusura. Nessun invito ai tifosi per vedere gli uomini dello Stalag 13 sventare per l'ultima volta i tedeschi.

GuadareCosa c'è in programma questa settimana

Il 4 aprile 1971, la CBS andò in onda Rockets Or Romance, a Gli eroi di Hogan episodio così non eccezionale che il libro di Brenda Scott Royce Gli eroi di Hogan: dietro le quinte di Stalag 13! stima che la sua trama di base fosse stata utilizzata 11 volte prima. Il colonnello Bob Hogan (interpretato da Bob Crane) viene a sapere che i tedeschi stanno schierando una nuova arma segreta che potrebbe aiutare a vincere la guerra, e lui e i suoi compagni prigionieri di guerra, un gruppo eclettico di volantini delle varie forze aeree alleate, si danno da fare per distrarre e ingannare il comandante del campo, il colonnello Klink (Werner Klemperer), e il suo braccio destro, il sergente. Schultz (John Banner), fino a quando le armi non possono essere disarmate. Tutto solo un altro giorno in ufficio.



Rockets Or Romance non è stato nemmeno l'ultimo episodio per cui è stato girato Gli eroi di Hogan ' sesta stagione. In linea con il modo in cui era fatta la TV a quel tempo, Rockets Or Romance faceva parte di una serie di episodi scritti e girati come parte del normale ciclo di produzione, quindi programmati per la trasmissione dopo che erano stati lanciati. Perché Gli eroi di Hogan non era serializzato, gli episodi potevano essere eseguiti in qualsiasi ordine, quindi i produttori e la rete hanno deciso in seguito quale episodio finito avrebbe fatto la prima stagione più forte e avrebbe inserito il resto in base al periodo dell'anno, al pubblico previsto e ad altri aspetti in gran parte pratici motivi. Molto probabilmente, nessuno a livello di rete o del team di Bing Crosby ions ha pensato molto se Rockets o Romance sarebbero stati il ​​modo migliore per dire addio a Gli eroi di Hogan .

futurama adolescente mutante gli ostacoli di leela

Non che i produttori e il cast non fossero consapevoli che il loro tempo era scaduto. Nel libro di Royce, si dice che diverse persone che hanno lavorato allo show abbiano affermato che BCP era ansioso di vendere Gli eroi di Hogan in syndication, cosa che a quei tempi non avveniva mentre una serie era ancora in corso. Inoltre, nel 1971 la CBS stava cambiando la sua immagine,cancellando i suoi programmi di confinee sostituendoli con una tariffa più sofisticata. Nella sua ultima stagione, Gli eroi di Hogan andato in onda la domenica sera, subito dopo ragazza e subito prima Lo spettacolo di Ed Sullivan e L'ora della buonanotte di Glen Campbell —tutte le reliquie di un'epoca precedente. Ma durante quell'anno debuttò anche la CBS Lo spettacolo di Mary Tyler Moore e Tutto in famiglia . Un anno dopo Gli eroi di Hogan è stato cancellato, Lo spettacolo di Bob Newhart si è unito alla formazione, insieme a MISCUGLIO . Howard Caine, che interpretava il maggiore Hochstetter Gli eroi di Hogan , ha detto che ha potuto vedere la scritta sul muro durante l'ultimo anno. Ci hanno messo di fronte alla prima mezz'ora di [The Wonderful World Of] Disney. Ora, eravamo estremamente popolari tra i bambini, i giovani. Ed è lì che ci hanno messo per ucciderci. E lo sapevamo.

G/O Media potrebbe ricevere una commissione

Spazzolatura di lusso
Mode è il primo spazzolino a carica magnetica e ruota per agganciarsi a qualsiasi presa. L'esperienza di spazzolamento è lussuosa come sembra, con setole morbide e affusolate e un timer di due minuti per essere sicuro di aver raggiunto tutte le fessure dei tuoi molari.



Iscriviti per $ 150 o acquista per $ 165 su Mode

Eppure nulla è cambiato davvero Gli eroi di Hogan nella sua sesta stagione, a parte un grande cambio di cast: Ivan Dixon ha lasciato lo spettacolo alla fine della quinta stagione, sostituito da un altro attore nero, Kenneth Washington, che interpretava un personaggio diverso i cui doveri nella squadra di Hogan erano gli stessi del personaggio di Dixon. . Il motivo dello switch-out è rimasto inspiegabile nello show stesso, ancora una volta perché Gli eroi di Hogan non è stato serializzato e raramente ha riconosciuto ciò che era successo negli episodi precedenti. Gli eroi di Hogan esisteva in una specie di limbo. Non solo qualsiasi episodio avrebbe potuto essere il primo episodio di uno spettatore; quasi nessuno di loro avrebbe potuto essere il Spettacoli primo.

Rockets Or Romance è stato scritto da Arthur Julian e diretto da Marc Daniels (entrambi personaggi della TV), e si apre con un po' di dramma come qualcosa uscito da Il ponte sul fiume Kwai . Mentre Hogan ei suoi uomini sono fuori a scavare fossati e a lamentarsi con Schultz, un uomo che afferma di essere un generale della Luftwaffe si rotola con un piatto sulla sua macchina, chiedendo ai prigionieri di cambiare la gomma, cosa che Hogan si rifiuta di fare. Tracce di risate a parte, la scena è molto cinematografica, con movimenti e zoom sottili della telecamera; e la situazione di stallo tra Hogan e l'ufficiale è piuttosto tesa, fino a quando Schultz si offre coraggiosamente di cambiare la gomma, a quel punto viene rivelato che l'ufficiale è in realtà un agente della clandestinità e che l'intero confronto è stato uno stratagemma per alimentare Informazioni Hogan



Hogan viene a sapere che la Luftwaffe ha tre lanciarazzi mobili che si spostano in posizione per colpire Londra. Due di loro sono vicino a un avamposto della resistenza e a Hogan è stato ordinato di incontrarsi con un agente lì, per scoprire e trasmettere la posizione esatta agli alleati, che poi faranno esplodere quelle due armi. Il terzo lanciatore si trova all'interno dello Stalag 13, che riguarda Klink, che non crede di poter risparmiare gli uomini per proteggerlo. Quindi il suo superiore, il generale Burkhalter (Leon Askin), gli ordina di spostare alcuni prigionieri in cucina per colmare le lacune. La conversazione tra Klink e Burkhalter - e Schultz, che è anche lui nella stanza, ma promette di sentire nuuuuh-think! - è indicativa della loro solita dinamica. Burkhalter pensa che Klink sia un incompetente, terrorizzato dai suoi stessi prigionieri. Ma è perché Klink è tale stolto che è in grado di mantenere un perfetto record di no escape. Hogan e i suoi uomini sanno che possono eseguire operazioni proprio sotto il naso suo e di Schultz, e spesso fanno tutto il possibile per far sembrare i loro carcerieri a posto. È una relazione simbiotica, con Klink che lascia spazio a Hogan per mantenere la sua illusione di controllo.

Quando il contatto di Hogan deduce che il lanciarazzi dello Stalag 13 potrebbe avere i suoi giroscopi (e quindi il suo sistema di navigazione) interrotto da un elettromagnete, gli eroi approfittano del loro nuovo incarico in cucina, quello per cui Klink era nervoso, per distrarre Schultz mentre loro dai un'occhiata più da vicino all'arma. Il caporale francese Louis LeBeau (Robert Clary) e il caporale britannico Peter Newkirk (Richard Dawson) offrono a Schultz una scelta di piatti per il menu serale, abbagliandolo con nomi dal suono esotico come vichyssoise e pêche Melba. Questa era un'altra tattica comune del Hogan prigionieri di guerra: la promessa dei detenuti di alleviare la fatica di un altro normale turno di lavoro, inventando qualcosa di speciale (anche se mai niente veramente cambiato).

Hogan, nel frattempo, è felice di apprendere che il suo contatto è una bella donna (una svolta che, secondo il libro di Royce, è accaduta sei volte durante la corsa di Gli eroi di Hogan ). A causa dell'elaborata rete di tunnel e gadget costruiti dai prigionieri di Stalag 13, Hogan poteva andare e venire dal campo a suo piacimento; ma aveva sempre un lavoro da fare, che gli impediva di sentirsi libero in senso convenzionale. Hogan cerca di godersi il tempo libero con questa adorabile signora, Lily (Marlyn Mason), mentre aspettano che arrivino i razzi. Ma il dovere continua a intervenire, fino al punto in cui arrivano i lanciatori e Hogan e Lily devono chiamare sul posto, a quel punto l'episodio si interrompe su filmati sgranati di bombardieri, come se gli eroi avessero avvisato il comando alleato di inviare una seconda guerra mondiale film per salvarli.

canzone del film Friday Night Lights

Rockets Or Romance si conclude con i prigionieri che mettono in atto il loro piano di sabotaggio giroscopico, proprio quando Klink sta per lanciare un razzo verso Londra. Invece, il razzo si dirige nel quartiere di Burkhalter, più o meno nell'area della sua casa. Quel finale era anche la norma per Gli eroi di Hogan . Sebbene lo spettacolo non fosse serializzato, si aspettava che il suo pubblico familiarizzasse con i tratti e le abitudini dei personaggi nel tempo: la creduloneria di Schultz, la codardia di Klink, i gusti borghesi di Burkhalter e così via. È così che la produzione originariamente ha aggirato le critiche sul fatto che stesse cercando di vendere al pubblico divertenti nazisti. Nel mondo di Gli eroi di Hogan , i tedeschi erano principalmente solo piccoli burocrati, che cercavano di superare la giornata e tornare a casa. Lo spettacolo non era così apertamente contro la guerra MISCUGLIO sarebbe, ma ha preso in giro il attività commerciale della guerra, trasformando Klink in un altro padre di sitcom tormentato e Hogan nel suo precoce adolescente.

Indipendentemente, Gli eroi di Hogan era controverso, almeno all'inizio. Il comico Stan Freberg ha contribuito a presentare lo spettacolo con lo slogan , Se ti è piaciuta la seconda guerra mondiale, lo adorerai Gli eroi di Hogan !, che ha colpito alcuni come offensivo. L'episodio pilota presentava Leonid Kinskey nei panni di un prigioniero russo, ma l'attore ha scelto di non restare per il resto della serie, perché ha detto che si sentiva a disagio a recitare con persone in abiti nazisti. Clary, tuttavia, che era un vero sopravvissuto all'Olocausto, si alzò per il suo spettacolo, dicendo che gli stalag nazisti erano molto diversi dai campi di concentramento e che i veri nazisti su Gli eroi di Hogan -al contrario di maldestri lavoratori dipendenti come Klink e Schultz - sono stati descritti come sia malevoli che idioti. Il pubblico televisivo si è schierato con Clary. Gli eroi di Hogan è stato uno dei primi 10 ascolti nella sua prima stagione e in seguito ha ottenuto un pubblico costante, quindi ha ottenuto buoni risultati in syndication in tutto il mondo.

Forse è perché tutte le storie della prigione sono figurative, almeno in una certa misura. Indipendentemente dal fatto che i personaggi dietro le sbarre siano assassini a sangue freddo o vittime innocenti di un'autorità malevola, i film, i libri, le canzoni e i programmi TV su di loro tendono a riguardare maggiormente la sensazione comune di essere intrappolati e il modo in cui le persone traggono il meglio da una situazione terribile o tentare una fuga audace. Albert S. Ruddy, che ha co-creato Gli eroi di Hogan con Bernard Fein e in seguito ha scritto uno dei grandi film carcerari, Il cantiere più lungo — originariamente destinato ad ambientare la sitcom in una normale prigione americana, ma ha riscritto la sceneggiatura quando ha sentito che la NBC stava sviluppando uno spettacolo chiamato campo 44 , ambientato in un campo di prigionia italiano della seconda guerra mondiale. (Il campo 44 pilota è stato successivamente bruciato in una trasmissione una tantum nel 1967 ed è stato accusato dai critici televisivi di fregatura Gli eroi di Hogan .) In un'intervista sul Gli eroi di Hogan set di DVD della serie completa, Ruddy dice che ci è voluto meno di un giorno per rifare lo spettacolo come una farsa della seconda guerra mondiale, perché il nucleo della premessa non è mai cambiato: si trattava sempre di questi ragazzi intelligenti e di come vivevano come re in alcuni dei peggiori condizioni immaginabili. È una fantasia così potente, questa idea di poter trasformare una fortezza armata in una club house segreta.

Ruddy dice anche che dopo aver venduto il pilot, gli è stato offerto un contratto per diventare uno scrittore nello show, ma ha rifiutato perché voleva davvero entrare nel cinema e ha scritto una sceneggiatura TV solo dopo un amico scrittore di lui gli ha detto quanti soldi poteva guadagnare come creatore di una serie in rete. Ruddy dice che non aveva il temperamento per trattare la scrittura come un lavoro dalle 9 alle 5, seduto in una sala conferenze e inventando storie e battute per lo stesso gruppo di personaggi, settimana dopo settimana. Ha riconosciuto che un programma televisivo di successo può essere esso stesso una sorta di prigione.

Il Gli eroi di Hogan anche il cast l'ha sperimentato. Sebbene nel libro di Royce affermino che andavano tutti abbastanza d'accordo, i risentimenti si sono aggravati più a lungo è durato lo spettacolo. Secondo quanto riferito, Crane era irritato dal fatto che Klemperer avesse vinto due Emmy Gli eroi di Hogan , mentre lui stesso è stato escluso le due volte in cui è stato nominato. Dawson era stato originariamente considerato per interpretare Hogan, e alcune persone coinvolte nello spettacolo hanno detto che Dawson si è risentito per Crane per essere la star. (In una rara intervista sul Gli eroi di Hogan Il cofanetto del DVD, Dawson lo respinge, dicendo che se fosse stato il protagonista dello spettacolo, saremmo stati fuori in tre episodi.) E mentre Banner piaceva a tutti, i suoi compagni di cast erano occasionalmente infastiditi dalla sua abitudine di sottovalutare le sue battute durante le prove e poi rubando scene quando le telecamere erano puntate nella sua direzione. Gli eroi di Hogan era pieno di attori colorati che interpretavano personaggi colorati, e tutti si spingevano per più tempo in onda.

Una volta terminata la serie, la maggior parte Gli eroi di Hogan Le star hanno avuto difficoltà a seguirlo. Dawson si è ripreso meglio, lanciandosiuna seconda carriera di successocomeuna personalità da gioco-spettacolo. La gru non è andata altrettanto bene. Durante lo spettacolo, ha recitato insieme a Klemperer, Banner e Askin in una farsa della Guerra Fredda chiamata I sogni malvagi di Paula Schultz , e il suo fallimento sarebbe stato un segno di cose a venire per Crane quando ha cercato di espandersi nel cinema. Ha avuto la sua migliore fortuna nella cena a teatro, in tournée per il paese. La carriera di Crane a Hollywood è stata ostacolata dalla sua stretta associazione con il personaggio di Hogan, dalla sua reputazione di presenza pungente sul set e dalla sua evidente preoccupazione per il sesso. Crane è stato trovato assassinato in un appartamento dell'Arizona nel 1978 e, mentre indagava sul caso, che rimane irrisolto, la polizia ha trovato nascondigli di foto e film pornografici, con Crane con varie donne.

questo siamo noi episodio 16

La sordida morte di Crane getta un'ombra Gli eroi di Hogan anche adesso, rendendo lo spettacolo un po' più difficile da prendere come una sciocchezza per famiglie. Gli eroi di Hogan Anche l'approccio alla forma della sitcom sembra più caratteristico di anno in anno. In Rockets Or Romance, Hogan afferma di essere stato prigioniero di guerra per quattro anni, il che è il più vicino possibile allo show per stabilire una continuità. Gli eroi di Hogan era più nella tradizione diun tradizionale fumetto di giornale, dove le gag si ripetono anno dopo anno e i personaggi non invecchiano o cambiano mai davvero.

Ma i fan della TV si sbagliano se pensano che il mezzo sia stato profondamente trasformato dal 1971. Alcune serie ora sono più mature nell'argomento e nella narrazione, ma anche i responsabili di quegli spettacoli spesso ammettono che ogni settimana stanno solo cercando di capire come riempire al meglio la loro fascia oraria. Ritenere Giustificato , uno dei migliori programmi attualmente in televisione, che ha appena concluso la sua quarta e migliore stagione, dopo un arco di 13 episodi iniziato con i personaggi che cercano di determinare l'identità e dove si trovi un fuorilegge scomparso da tempo. Giustificato showrunnerGraham Yost ha ammessoche non avevano idea di chi sarebbe stato il fuorilegge all'inizio della stagione. Hanno semplicemente messo in moto il mistero, quindi l'hanno seguito dove conduceva. Questo tipo di confessioni sconcerta la televisione come la nuova folla di Great American Novel, a cui piace immaginare una pianificazione e un intento autoriale più a lungo raggio di quanto di solito consentano gli aspetti pratici della produzione televisiva.

Dato che entrambi sono andati in onda sulla stessa rete e quasi consecutivamente, è facile confrontare Gli eroi di Hogan alla ben più rispettata sitcom in tempo di guerra MISCUGLIO ; mentre MISCUGLIO aveva qualche elemento in più serializzato, anch'esso si basava su ampi tipi di fumetti e aveva una continuità così confusa che è come se nessuno nella stanza degli sceneggiatori ci stesse prestando la minima attenzione. Cosa che non lo erano, perché allora non era qualcosa di molto apprezzato. Se MISCUGLIO fossero in onda oggi, Internet chiederebbe a gran voce ai suoi autori di inventare un finale dopo le prime due stagioni, il modo in cui le persone fanno oggi con Come ho incontrato tua madre . (Quando, oh quando, la guerra di Corea incontrerà finalmente la madre?)

Anche i più grandi programmi TV dell'era moderna hanno sofferto di episodi insipidi, fili di trama che non hanno mai portato da nessuna parte fruttuosi e riferimenti che sembravano freschi all'epoca ma ora sembrano datati in modo distratto. (Ricorda quando i personaggi sono accesi Sviluppo arrestato spesoun intero episodio sulla dieta Atkins?) Questa è la natura di questa particolare bestia. Con eccezioni estremamente rare, la televisione sceneggiata è progettata per essere un esercizio da episodio a episodio in ciò che i suoi creatori trovano divertente, avvincente, stimolante e personalmente significativo. Anche la serie moderna più meticolosamente pianificata può essere influenzata da ciò che sta accadendo dietro le quinte, da eventi del mondo reale che si riversano nelle sceneggiature o persino dall'equivalente del 21° secolo di John Banner e Werner Klemperer così divertenti da richiedere più tempo sullo schermo.

Il gancio è importante. Ma il gancio non è tutto. È principalmente un modo per convincere le persone a sintonizzarsi, a quel punto ciò che conta davvero è ciò che i creatori di uno spettacolo fanno per attirare l'attenzione del pubblico.Qualcuno una volta ha dettoche la persona che controlla davvero le onde radio è qualunque sciattona si trovi nel punto giusto quando la luce sopra la telecamera diventa rossa. Ma quegli sciatti devono lavorare in fretta e pensare anche in piedi, sapendo che qualsiasi momento potrebbe essere la fine.